Eventi 2017

Nel mese di febbraio di questo anno 2017, nel quale Pistoia è stata scelta come “Capitale Italiana della Cultura”, a Ippolito Desideri e alla nostra è stato dedicato il sesto raduno de Il Social Trekking 2017, organizzato in collaborazione con due Associazioni:  Walden viaggi a piedi e i Pontieri del Dialogo, e  con il patrocinio del Comune di Pistoia. Il programma, intenso e interessante, prevedeva Tre giorni di cammino e incontri alla scoperta di Pistoia, i suoi segreti, le sue colline, sulle tracce di Ippolito Desideri, missionario fino al Tibet. Nella prima giornata, venerdì 24 febbraio, presso Villa Rospigliosi, si sono svolti alcuni interventi sul tema “Il cammino e l’incontro“. Il giornalista e scrittore Stefano Ardito ha parlato del famoso dottor Filippo De Filippi, al quale ha dedicato il libro “La grande avventura” (Corbaccio, Milano 2014), mostrando lo straordinario documentario del viaggio di esplorazione del medico lombardo sull’Himalaya agli inizi del Novecento e ricordandolo come appassionato studioso della Relazione del viaggio di Ippolito Desideri. A seguire, dopo cena, lo studioso Enzo G. Bargiacchi ha presentato la figura del missionario e mostrato il documentario realizzato da Massimo Prevedello sulla vita e sulla vicenda del nostro concittadino. Nel pomeriggio di sabato 25 febbraio, alle ore 15.00, ha avuto seguito una piacevole “Passeggiata attraverso i luoghi pistoiesi di Ippolito Desideri”  nella quale lo stesso Bargiacchi ha accompagnato i partecipanti nei principali luoghi legati alla vita e alla famiglia del’illustre missionario.

Sempre nel mese di febbraio 2017,  in occasione del Festival del Giallo, presso l’aula magna del Liceo Statale “Niccolò Forteguerri” è stato dedicato  un programma a Ippolito Desideri e alla sua eccezionale vicenda. L’ incontro, alla presenza di Enzo G. Bargiacchi,  Luca Martinelli e Giuseppe Previti prevedeva l’intervento di ragazzi della III C del Liceo Classico che illustravano il personaggio e il suo incontro con l’altro sistema dottrinario, quello tibetano.

Mercoledì 31 maggio a Pistoia, è stata inaugurata la mostra documentaria promossa dalla diocesi Frammenti di un percorso storico nella Chiesa pistoiese. Mostra documentaria di tappe culturali significative nell’età moderna e contemporanea (dal Sinodo di Pistoia del 1786 ai giorni nostri)”che dedica uno spazio di documentazione a Ippolito Desideri. A seguito del saluto di Mons. Fausto Tardelli, vescovo di Pistoia, e del dott. Samuele Bertinelli, sindaco della città, il prof. Giorgio  Petracchi e la dott.ssa Paola Bellandi  nelle loro introduzioni alla mostra, hanno ricordato l’importanza di Ippolito Desideri non solo dal punto di vista culturale, ma pure per la sua straordinaria grandezza come missionario antesignano del dialogo interreligioso, dal momento che – citando il prof. G. Petracchi – “la sua figura e la sua mediazione” rimangono “davvero esemplari dell’incontro tra religioni”.

Due prossimi appuntamenti importanti sono previsti per ottobre 2017. Dal 7 al 10 ottobre, presso il Palazzo Sozzifanti a Pistoia, sarà allestita una mostra dal titolo: “La rivelazione del Tibet. Ippolito Desideri e l’esplorazione scientifica italiana nelle terre più vicine al cielo”. La mostra proposta da Enzo G. Bargiacchi e realizzata grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, intende far conoscere Desideri e la sua opera, sottolineando l’importanza della sua esperienza e del suo viaggio per le spedizioni italiane nel Tibet agli inizi del XX sec. Il percorso espositivo sarà incentrato sull’esplorazione nel Tibet, in particolare dell’area Karakorum–Himalaya e saranno esposti documenti, foto panoramiche dell’epoca, filmati, opere d’arte (thanka), oggetti rituali tibetani, strumenti musicali e di uso quotidiano. La mostra permetterà al pubblico di approfondire e comprendere  l’impegno e il rispetto avuto dagli esploratori e studiosi italiani nell’accostarsi ad una terra così diversa e lontana e ad una civiltà così unica e complessa.

 Venerdì 13 e sabato 14 ottobre 2017 presso la Biblioteca s. Giorgio di Pistoia si svolgerà un Convegno internazionale dal titolo “Valore umano, religioso e scientifico della grande impresa del missionario pistoiese a tre secoli di distanza” a cura di Enzo G. Bargiacchi.