Horia Corneliu Cicortaş Horia Corneliu Cicortaş


È nato ad Aleşd in Romania nel 1969.

Dopo aver completato gli studi di filosofia all’Università di Napoli “L’Orientale” con una tesi su “Vie salvifiche e modelli cosmologici nel buddhismo antico” (relatore, prof. Giovanni Verardi), ha conseguito presso lo stesso ateneo il dottorato su “Eliade e l’India” (tutor, prof. Mauro Bergonzi).

È stato membro fondatore della redazione di una delle prime riviste italiane di studi interculturali, “Sophia” (fondata a Napoli da Horst Künkler e Giovanni Rossetti), attiva tra 1999 e il 2005.

Ha collaborato con la cattedra di Archeologia e Storia dell’Arte dell’Asia Centrale (prof. Giovanni Verardi) e con quella di Storia dell’estetica (prof. Horst Künkler), pubblicando studi e articoli su argomenti filosofici, orientalistici ed interculturali su diversi periodici in Italia e all’estero.

Nel novembre 2007 ha fondato insieme ad altri giovani studiosi il Forum degli intellettuali romeni d’Italia (FIRI), associazione culturale di amicizia italo-romena.

Ha fatto viaggi di ricerca in numerose zone dell’India, nella regione himalayana del Dolpo in Nepal (insieme al tibetologo Francis V. Tiso) e a Singapore.

Ricercatore free-lance, lavora spesso come guida turistica in India del Sud, Ladakh e Rajasthan.

Come studioso, si occupa soprattutto dell’opera di Mircea Eliade, di cui ha tradotto in italiano diversi testi inediti. Insieme al collega romeno Liviu Bordaş, sta curando l’edizione critica degli scritti giovanili di Eliade sull’India, e ha tradotto in romeno (dall’italiano e dal francese) il volume di Dora d’Istria L’epopea indiana.

Da alcuni anni, vive in Toscana insieme a sua moglie, l’artista visiva Letteria Giuffrè Pagano (regista della performance teatrale sullo scultore Constantin Brâncuşi, “La colonna infinita” di Mircea Eliade).

[Scheda redatta nel luglio 2009]

Scarica in formato PDF