Stefano AnastasioStefano Anastasio


Nato a Firenze il 16.05.1966.

Titolo di studio
2004: Promotion (dottorato di ricerca) presso lo
Institut für Ur- und Frühgeschichte dell’Università di Heidelberg. Titolo della tesi: Das Obere Haburtal in der Jazira zwischen dem 13. und dem 5. Jh. v.Chr. (Relatore: Prof. Dr. Harald Hauptmann).

Professione
Dal 2004 Tecnico presso il Dipartimento di Archeologia e Storia delle Arti dell’Università di Siena, responsabile del Laboratorio di Archeologia del Vicino Oriente e professore a contratto di “Geografia storica del Levante mediterraneo” (SSD: L-ANT/01) per la Laurea specialistica di Archeologia.

Scavi e ricognizioni
A partire dal 1987, ha partecipato a scavi e ricognizioni in Siria (Tell Barri &
Prospection archéologique du Haut-Khabour Occidental), Turchia (Cilicia Survey Project) e in scavi pre- e protostorici in Italia in Toscana e Sardegna (Sesto Fiorentino, Contraguda, Murrone). Dal 2009: membro della Missione archeologica italiana in Giordania “Building Archaeology in Jordan”, diretta dal Prof. Roberto Parenti (Università di Siena), incaricato della ricognizione di superficie dell’area di Umm es-Sarab.

Principali interessi di ricerca
Geografia storica del Vicino Oriente / età del Ferro in Alta Mesopotamia / ceramica

Selezione delle pubblicazioni recenti

- Monumenti sulla via della seta: la spedizione di De Filippi del 1913-1914, “Annali della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Siena”, Vol. XXIX, 2008, pp. 57-76.
- La Missione Archeologica Italiana in Mesopotamia del 1933 e lo scavo di Kilizu (Qasr Shamamuk, Iraq): i materiali conservati a Firenze, in “
Annuario della Scuola Archeologica di Atene e delle missioni italiane in Oriente“, LXXXIII, serie III, 5, tomo II, 2008, pp. 197-234
-
Quando l’Himalaya era più lontano delle stelle. Immagini della Spedizione De Filippi 1913-1914, Accademia dei Fisiocritici, Siena, 2008 [ISBN 978-88-902298-1-7] (autore assieme a Massimo Mazzoni)
-
Das Obere Haburtal in der Jazira zwischen dem 13. und dem 5. Jh. v.Chr. Die Keramik des Projektes ‘Prospection archéologique du Haut-Khabour Occidental (Syrie du N.E.)’,  CET, Firenze, 2007.
- L’insediamento nella regione del Limes mesopotamico tra la fine dell’impero assiro e la conquista romana, in
Annali della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Siena, XXIV, 2004 (2005), pp. 63-90.
- curatore con
Marc Lebeau e Martin Sauvage: APUM-Atlas of Preclassical Upper Mesopotamia (Subartu XIII), Brepols Publishers, Turnhout, 2004.

[Scheda redatta nel maggio 2009]

Scarica in formato PDF